Arte Giapponese


Home page | Breve storia dell'arte giapponese | Vuoi vendere? | Contattaci


UTAMAKURA

UTAMAKURA

Lotto 00055
N.2 xilografie abuna-e

Kitagawa Utamaro

UTAMAKURA

Periodo: seconda metà del XX secolo
Condizioni: buone
Dimensioni cad: 39,5 x 26,5 cm

 

Prezzo: € 520,00

Preferisci acquistare effettuando un bonifico o una ricarica postepay? Clicca qui »

 

Coppia di celebri xilografie del maestro Kitagawa Utamaro (喜多川歌麿) tratte dall'Utamakura (歌枕), ovvero il "poema del cuscino", album in dodici fogli edito nel 1788 dalla Tsutaya Juzaburo (蔦谷重三郎), senza dubbio il capolavoro più celebre di tutta la produzione shunga (春画), nonché una delle opere più belle di tutta la storia dell'ukiyo-e (浮世絵). Il fondamento dello stile di questa serie è «la sintesi tra un disegno fortemente plastico, espressivo di una visione monumentale del corpo umano, e una concezione sottilmente psicologica dell'eros, la quale non consiste tanto nella carica provocatoria degli atteggiamenti o nella foga dei movimenti quanto nella completa finalizzazione di ogni parte della composizione, dalle pieghe degli abiti agli occhi socchiusi degli amanti e al sottile incurvarsi delle loro bocche, ad una percezione interiore ed emotiva dell'eros, piuttosto che esteriore e gestuale» (cfr. Marco Fagioli, Shunga, Ars amandi in Giappone, 1997 Octavo Franco Cantini Editore, p. 84).

Di seguito i dettagli delle due opere (guardando l'immagine di corredo dall'alto al basso).

 

Secondo piano di un ristorante

Il becco intrappolato / nella conchiglia / il beccaccino non può / spiccare il volo / sera d'autunno (蛤に / はしをしっかと / はさまれて / 鴫立ちかぬる / 秋の夕ぐれ). Così recitano i versi inscritti su un ventaglio in una stampa tra le più celebrate di Kitagawa Utamaro. Il ventaglio è tra le mani di un uomo che si intrattiene teneramente con la sua bella, di spalle, mentre sono languidamente distesi: fra le trame e i minuti disegni delle vesti, in un panneggio morbido e trasparente come velo, si scorge la nuda sensualità della nuca di lei e, in parte, di cosce e natiche, tra il carminio della sottoveste. Dell'uomo, semicoperto, si intravede solo parte del viso, l'occhio destro, il ventaglio, la mano allacciata al candido collo di lei. È la stampa di esordio di una serie magnifica, Utamakura, preludio delicato e finissimo a un album di dodici stampe assai più spinte. Ma se la scena è atmosfera soffusa di sensualità ed erotismo, nel collo nudo, nel languore delle morbide membra, nel rosso acceso della sottoveste, nell'atto che s'è compiuto o sta per compiersi, la poesia è scherzosa, colta e carica di doppi sensi (commento di Bonaventura Ruperti, tratto da: Shunga, Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo, 2009 Ed. Mazzotta, p. 47). La xilografia policroma, il cui titolo originale è "Secondo piano di un ristorante" (料亭の二階) e sul cui retro leggiamo il nome dell'incisore Ishii Torao (石井寅男) e dello stampatore Irie Yoshimitsu (入江義光), è qui presentata in una riedizione realizzata dalla Isyu Kankokai di Tokyo (株式会社遺珠刊行会) con la tecnica di stampa con matrici lignee incise a rilievo e si presenta in condizioni ottime.

 

Che rabbia!

In questa meravigliosa xilografia di grande formato orizzontale, tratta dalla celebre serie Utamakura (歌枕) del maestro Kitagawa Utamaro, una donna di piacere del quartiere Nezu (根津) trova nella tasca del suo cliente abituale preferito una lettera di un'altra donna... afferra l'uomo per il bavero del soprabito haori (羽織) e, folgorandolo con uno sguardo carico di gelosia, accartoccia minacciosa il foglio di carta. La xilografia policroma, sul cui retro leggiamo il nome dell'incisore Ishii Torao (石井寅男) e dello stampatore Keichi Noguchi (野口慶一), è qui presentata in una riedizione realizzata dalla Isyu Kankokai di Tokyo (株式会社遺珠刊行会) con la tecnica di stampa con matrici lignee incise a rilievo e si presenta in condizioni ottime.

 

Torna alla home page »


ArteGiapponese.com - Condizioni di vendita | Informativa privacy | Informativa cookie